31 gennaio 2019

Pyongyang Rhapsody, la mostra provocatoria a Palermo

trump papeschi

ArteRivista, Palermo

Una mostra ai limiti del verosimile: grandi opere, alte più di 3 metri che ricoprono quasi interamente le pareti della location, attraversando la quale lo spettatore si troverà immerso in un mondo immaginifico. E’ l’esposizione “Pyongyang Rhapsody – The Summit of Love” di Max Papeschi e Max Ferrigno allo ZAC – Cantieri Culturali della Zisa di Palermo. I due artisti hanno ricreato il memorabile meeting, del 12 giugno scorso,  tra il Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump e il Leader Supremo della Corea del Nord Kim Jong-un, attraverso 18 lavori che rappresentano i due leader in un continuo confronto di super-ego grotteschi.

Articolo scritto da:
Francesca Grazioli

Francesca Grazioli

Nata a Milano nel 1985, nel 2011 consegue a pieni voti la laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa presso l'Università degli Studi di Milano. Giornalista pubblicista, dal 2014 è una tra i primi collaboratori di Arte Rivista.
TI POTREBBE INTERESSARE
  • 1022A587-18DE-4D47-A16C-4A176625106F
    Arte Rivista – New York Oggi, domenica 31 Maggio 2020 si è spento l’artista Christo Jadimirov Javacheff. Meglio noto come Christo, passato a miglior vita nella tranquillit
  • covid19
    Arte Rivista – Palermo La pandemia che sta sconvolgendo il ventunesimo secolo non vede il silenzio degli artisti, ma anzi la loro mobilitazione. AiWeiwei, artista cinese di i
  • ermitage
    Arte Rivista – San Pietroburgo Sono tanti i musei chiusi da inizio marzo per le misure di contenimento del Covid-19, ma visitabili in modalità virtuale. E sono sempre di pi