31 gennaio 2019

Pyongyang Rhapsody, la mostra provocatoria a Palermo

trump papeschi

ArteRivista, Palermo

Una mostra ai limiti del verosimile: grandi opere, alte più di 3 metri che ricoprono quasi interamente le pareti della location, attraversando la quale lo spettatore si troverà immerso in un mondo immaginifico. E’ l’esposizione “Pyongyang Rhapsody – The Summit of Love” di Max Papeschi e Max Ferrigno allo ZAC – Cantieri Culturali della Zisa di Palermo. I due artisti hanno ricreato il memorabile meeting, del 12 giugno scorso,  tra il Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump e il Leader Supremo della Corea del Nord Kim Jong-un, attraverso 18 lavori che rappresentano i due leader in un continuo confronto di super-ego grotteschi.

Articolo scritto da:
Francesca Grazioli

Francesca Grazioli

Nata a Milano nel 1985, nel 2011 consegue a pieni voti la laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa presso l'Università degli Studi di Milano. Giornalista pubblicista, dal 2014 è una tra i primi collaboratori di Arte Rivista.
TI POTREBBE INTERESSARE
  • liu bolin castello sforzesco
    Arterivista, Milano Incredibile performance per Liu Bolin, l’artista cinese famoso per la sua arte camouflage. Nella live action milanese dell’11 febbraio Liu Bolin si è c
  • Louvre da record
    Arterivista, Parigi Tempo di bilanci per il 2018 appena concluso, anche per quanto riguarda il mondo dell’arte. Numeri da record per il Louvre di Parigi che con oltre 10 milioni
  • 90410
    Arte Rivista, Milano Alla Fabbrica del Vapore di Milano, fino al 10 febbraio 2019, sarà possibile entrare nel mondo onirico del pittore belga Renè Magritte. Si chiama “Insi