27 giugno 2019

Hot art exhibition: cambiamento climatico e arte

urlo-munch

Arte Rivista, Austria

L’allarme per il cambiamento climatico in atto sul nostro pianeta si fa sempre più stringente: gli effetti dell’innalzamento delle temperature sono già sotto gli occhi di tutti, e le mobilitazioni per la salvaguardia dell’ambiente sono divenute ormai all’ordine del giorno. E se i Climate Strike hanno già mobilitato milioni di studenti, l’arte non è da meno: ce lo dimostra Alper Dostal, designer austriaco, che con la sua “Hot Art Exhibition” sta mostrando al mondo gli effetti disastrosi del riscaldamento.

alper

Attraverso una serie di rappresentazioni tridimensionali, l’artista ha immaginato cosa succederebbe alle opere più famose della storia dell’arte se le temperature dovessero raggiungere il limite già ipotizzato dagli scienziati. E così, vediamo i capolavori di Van Gogh, Picasso e Munch liquefarsi.

notte-srtellata-300x225

Grazie a “Hot Art Exhibition”, Alper Dostal tenta di sensibilizzare, in modo diretto e realistico, sugli effetti devastanti del cambiamento climatico già in atto.

 

Articolo scritto da:
Francesca Grazioli

Francesca Grazioli

Nata a Milano nel 1985, nel 2011 consegue a pieni voti la laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa presso l'Università degli Studi di Milano. Giornalista pubblicista, dal 2014 è una tra i primi collaboratori di Arte Rivista.
TI POTREBBE INTERESSARE
  • ermitage
    Arte Rivista – San Pietroburgo Sono tanti i musei chiusi da inizio marzo per le misure di contenimento del Covid-19, ma visitabili in modalità virtuale. E sono sempre di pi
  • khalo online
    Arte Rivista – Milano Ormai in tutto il mondo i musei sono chiusi e le mostre rimandate. L’arte però trova il suo spazio anche online: adesso che bisogna restare a cas
  • Cattura
    Arte Rivista – Lubiana È morto all’età di 76 anni l’artista tedesco Frank Uwe Laysiepen, noto come Ulay. La notizia arriva dalla stampa di Lubiana, città slove