19 novembre 2016
CATEGORIA: Cinema

#TorinoFilmFestival: Operation Avalanche di Matthew Johnson

Operation Avalanche

1967: l’apice della Guerra Fredda. La CIA sospetta che una spia russa, all’interno della Nasa, stia sabotando il programma Apollo. Due agenti vengono dunque inviati sotto copertura, nelle vesti di filmmakers alle prese con un documentario sulla grandiosa spedizione nello spazio. Quanto scopriranno potrebbe andar ben oltre la presenza di spie sovietiche. Il loro stesso Governo potrebbe nascondere un segreto su Apollo che se svelato ridefinirebbe l’intero decennio.

Acclamato dalle platee del Sundance Film Festival, Operation Avalanche di Matthew Johnson esordisce sugli schermi del Torino Film Festival, per la sezione After Hours. Un mockumentary in foundfootage che si protrae indugiante tra la commedia irriverente e il thriller complottistico, ovviamente con un giusto pizzico di paranoia.

off_operationavalanche_02

Rintracciamo molti di quei tòpoi gia presenti nell’opera precedente The Dirties (2013): citazioni cinematografiche (con i poster di Lolita e 8 ½ che tappezzano le pareti dell’ufficio dei due protagonisti e che contribuiscono a fornirci un ulteriore contestualizzazione storica della vicenda) e puro metacinema con i riferimenti alla celebre teoria del complotto lunare e le sospette riprese dell’allunaggio realizzate in studio niente di meno che da Stanley Kubrick.

Lungi dal porre allo spettatore un interrogativo sulla verità dietro alle celebri parole pronunciate da Neil Armstrong sul suolo lunare, Matthew Johnson prosegue quella rara e audace impresa di commistione tra finzione e realtà, riuscendo ad intrattenere il pubblico tra inseguimenti da cardiopalma e gag irriverenti.

Articolo scritto da:
Alex Zambernardi

Alex Zambernardi

Nato a Magenta nel lontano 1991, nel 2015, conclusa una triennale nell'ambito della comunicazione, sopraffatto dalla passione cinefila intraprende la laurea magistrale in Cinema e Media presso l’Università degli Studi di Torino. Su Arte Rivista si occuperà di raccontare il meraviglioso mondo della settima arte.
TI POTREBBE INTERESSARE
CATEGORIA:Cinema
  • mambor film
    Arte Rivista, Napoli Il 14 ottobre, al Teatro Augusteo di Napoli, verrà presentato il film “MAMBOR” per la regia di Gianna Mazzini. Uno sguardo intimo e inedito sulle
  • cattelan film
    S’intitola “Be Right Back” e sarà visibile nelle sale italiane solo il 30 e il 31 maggio: è il docu-film su Maurizio Cattelan. Dopo l’anteprima al Tribeca Film Festiv
  • «Ho chiesto al fiore il perché della bellezza di tutte le cose. E il fiore mi ha risposto profumando il mio spirito d’amore» La vita, quella di un ragazzino orfano arrestato p