15 luglio 2015
CATEGORIA: Arte Italiana

Salvatore Emblema – NUDALUCE

Schermata 2015-07-15 alle 18.03.50

Spoleto, Palazzo Collicola.

A due anni dalla morte dell’artista campano, viene inaugurata nello splendido Palazzo Collicola di Spoleto una retrospettiva sui lavori dell’artista.

Salvatore Emblema disse un giorno: “Io appartengo alla luce”, ragionando su una vertigine metafisica che avrebbe segnato la sua visione della Natura, il suo legame con lo spazio abitabile, le sue campiture di colore mutevole.  Decise presto che tutto ruotava attorno alla LUCE, la pittura stessa era questione di luce, così come lo sguardo esisteva nel suo legame retinico con la luce. Si trattava di un viaggio a ritroso lungo il margine della Storia, un anelito alle origini della figura primordiale, verso lo scheletro cromatico che precede ogni abito della figurazione visiva.

Da questa sua costante ricerca della luce nei punti dipinti e non dipinti della tela viene scelto il suggestivo titolo della mostra, niente più della Luce era importante nella ricerca di Emblema.

Nel panorama artistico attuale Emblema è tenuto in grande considerazione sia dai collezionisti che cercano di portare nelle loro abitazioni una delle sue celebri tele detessute sia dalle case d’asta che registrano prezzi di vendita non indifferenti, impossibile non citare le quotazioni raggiunte da Phillis a New York e alla più recente asta da Hampel a Monaco.

Palazzo Collicola, Spoleto

fino al 27 Settembre 2015

dal mercoledì al lunedì

10.30-13.00 / 15.30 – 19.00

Articolo scritto da:
Primo Vanadia

Primo Vanadia

Nato a Palermo, formatosi a Milano. Artista fotografo reduce da una Biennale, altro da dire? Fonda ArteRivista nel 2014.
TI POTREBBE INTERESSARE
CATEGORIA:Arte Italiana
  • pompei
    Arte Rivista – Pompei Ancora una straordinaria scoperta a Pompei: nei nuovi scavi ripresi all’interno del progetto di manutenzione e restauro della Regio V riaffiora un
  • david-1400x620
    Arte Rivista – Firenze La riproduzione del David di Michelangelo andrà a Dubai per essere collocata al centro del Padiglione dell’Italia alla prossima Expo. Sono finalment
  • TvBoy_3-top
    Arte Rivista – Milano È la prima opera di street art “immortale” perchè vive anche in digitale grazie a un filtro Instagram in realtà aumentata. La nuova insta