25 gennaio 2020
CATEGORIA: Arte Italiana

Mauro Drudi alla Fabbrica del Vapore

IMG_7453

ArteRivista – Milano

Alla Fabbrica del Vapore di Milano si è inaugurata, nell’ambito del progetto Spazi al Talento, la mostra “Icons and Symbols” , dell’artista Mauro Drudi.
Reduce dai successi di mostre e grandi installazioni che negli ultimi due anni hanno avuto luogo in alcune chiese siciliane, Mauro Drudi, artista romagnolo classe 1965, mette in mostra i tre progetti più importanti ai quali sta lavorando: la serie “POP”, l’installazione sulla condizione della donna intitolata “LEI” e la ricerca sulle “sagome animali”. Tre progetti che hanno in comune il
segno netto, il tratto estremamente riconoscibile, e la campitura di colore piatta e omogenea. La serie POP interviene nella storia del costume con rifacimenti ironici rendendo le opere, sia che si tratti di un capolavoro rinascimentale che del ritratto di Jack Nicholson, fruibili quasi
come un fumetto senza perdere però la profondità della tavolozza pittorica. Nel progetto LEI il segno è ancor più importante perché attraverso la stilizzazione del volto dell’Annunciata di Antonello da Messina, che diventa semplicemente luce e ombra, si è arrivati a individuare un’immagine che è un simbolo e un’icona allo stesso tempo.

Le opere di Mauro Drudi lasciano che lo spettatore si avvicini senza timore, il quale si ritroverà quasi inconsapevolmente immerso all’interno dell’opera ad affrontare tematiche di una profondità tutta particolare, tematiche che solo l’arte, da sempre, sa distillare goccia a goccia dalla sensibilità di chi ha di fronte.

 

Mauro Drudi
“Icons and Symbols”
A cura di Francesca Arcelli di Monteventano di Montebisagno
25 gennaio – 16 febbraio 2020

 

Articolo scritto da:
Francesca Grazioli

Francesca Grazioli

Nata a Milano nel 1985, nel 2011 consegue a pieni voti la laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa presso l'Università degli Studi di Milano. Giornalista pubblicista, dal 2014 è una tra i primi collaboratori di Arte Rivista.
TI POTREBBE INTERESSARE
CATEGORIA:Arte Italiana
  • nanda vigo
    Arte Rivista – Milano Si è spenta oggi Nanda Vigo, architetto, designer e artista milanese classe 1936. Un personaggio poliedrico e versatile che ha giocato un ruolo central
  • Germano-Celant-Fondazione-Prada-Osservatorio-Foto-Ugo-Dalla-Porta-1
    Arte Rivista – Milano Muore a all’età di 80 anni Germano Celant, nato a Genova nel 1940. Era da circa due mesi ricoverato nella terapia intensiva dell’ospedale San Raf
  • raffaello
    Arte Rivista – Urbino Il 2020 doveva essere l’anno di Raffaello, non del Coronavirus. Forse c’è ancora tempo, chissà. Fatto sta che oggi, 6 aprile 2020, ricorro