13 maggio 2016
CATEGORIA: Mostre ed Eventi

XXIX Salone Internazionale del Libro di Torino

_R010891l

Arte Rivista – Torino

logo_salone_libro_high

Il consueto appuntamento annuale con il Salone Internazionale del Libro di Torino ha preso il via il 12 Maggio (e si concluderà il 16).

Grandi novità per quest’anno, oltre al grandissimo spazio dedicato agli incontri con scrittori e professionisti dell’editoria, è stata creata all’interno dell’ enorme salone una zona interamente dedicata alla cucina (“Casa Cook Book”), ma senza ovviamente lasciare spazio ai piccoli editori indipendenti e alle case editrici legate ai fumetti.

Salone del libro

Un intero padiglione è stato dedicato ai workshop per i più giovani, con incontri e laboratori per far sbocciare i piccoli lettori che sono in loro.

La Puglia è la regione ospite del Salone. Interverranno Checco Zalone, Al Bano e grandi scrittori come Lagioia e Carofiglio, editori come Laterza e verrà celebrato il ricordo di Aldo Moro a cent’anni dalla nascita.

_R010890l

Il tema deciso per quest’anno è “Visioni” e per l’occasione è stato chiesto all’artista Mimmo Paladino una sua opera che reinterpretasse questo tema, così è nata Visioni, (Tecnica mista su carta, 2016).

Paladino_Bassa

Articolo scritto da:
Primo Vanadia

Primo Vanadia

Nato a Palermo, appena finito il liceo si trasferisce a Milano, studi nell'ambito delle comunicazione e della pubblicità. Fotografo, content media manager ed aspirante giornalista. Fonda Arte Rivista nel 2014, qualcosa sta cambiando.
TI POTREBBE INTERESSARE
  • 6
    Arte Rivista – Milano Milano celebra una grande autrice, a dieci anni dalla morte avvenuta il primo novembre 2009. Parliamo di Alda Merini e di una serie di iniziative in div
  • altalene-rosa-muro-usa-messico-1
    Arte Rivista, Messico Altalene rosa per “abbattere” il muro al confine tra Usa e Messico. A realizzare il progetto, denominato “Teeter totter wall” (muro al
  • Quatre-Caps-Not-Longer-Life-Caravaggio-532x420
    Arte Rivista, Madrid Come sarebbero state le composizioni di natura morta dipinte da Caravaggio o Monet se la frutta e la verdura al centro delle loro tele fosse stata ricoperta da