14 marzo 2017

L’albergo di Banksy con vista muro

banksy

Il misterioso street artist britannico Banksy continua a far parlare di se’: ha infatti personalizzato un hotel proprio di fronte al muro di Betlemme, la cortina di cemento che dal 2002 divide Israele dai territori palestinesi.

Si chiama “Walled Off Hotel” e ognuna delle sue 10 camere è arredata in modo diverso: c’è la stanza “Artist” con la celebre immagine della lotta con i cuscini tra un soldato israeliano e un manifestante palestinese, c’è “Scenic”, la stanza che garantisce la migliore vista sul muro, e quella “Budget”, che per soli 30 dollari offre l’esperienza di una notte in accampamento con mobili delle caserme israeliane.

Banksy ha ironizzato: “Il mio commercialista sostiene che le persone avranno paura di venire qui, ma io gli ho ricordato che i muri vanno molto di moda in questo momento, e io me ne occupo da molto prima che Trump li rendesse cool”.

Articolo scritto da:
Francesca Grazioli

Francesca Grazioli

Nata a Milano nel 1985, nel 2011 consegue a pieni voti la laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa presso l'Università degli Studi di Milano. Giornalista pubblicista, dal 2014 è una tra i primi collaboratori di Arte Rivista.
TI POTREBBE INTERESSARE
  • 1022A587-18DE-4D47-A16C-4A176625106F
    Arte Rivista – New York Oggi, domenica 31 Maggio 2020 si è spento l’artista Christo Jadimirov Javacheff. Meglio noto come Christo, passato a miglior vita nella tranquillit
  • covid19
    Arte Rivista – Palermo La pandemia che sta sconvolgendo il ventunesimo secolo non vede il silenzio degli artisti, ma anzi la loro mobilitazione. AiWeiwei, artista cinese di i
  • ermitage
    Arte Rivista – San Pietroburgo Sono tanti i musei chiusi da inizio marzo per le misure di contenimento del Covid-19, ma visitabili in modalità virtuale. E sono sempre di pi