9 dicembre 2019

La nuova opera di Banksy: il senzatetto diventa Babbo Natale

1575911180_New-Banksy-appears-in-Birmingham-to-highlight-plight-faced-by

Arte Rivista – Birmingham

Lo street artist più famoso e misterioso del mondo ha pubblicato sul proprio profilo Instagram la sua ultima opera, un murale che rappresenta due renne realizzato a Birmingham, e che vede la partecipazione di un performer più o meno involontario. Protagonista del video è infatti Ryan, un senzatetto che ha fatto di una panchina per strada il suo giaciglio, trasformato dalla fantasia di Banksy in Babbo Natale.

“Dio benedica Birmingham. Nei 20 minuti in cui abbiamo filmato Ryan su questa panchina, i passanti gli hanno dato una bevanda calda, due barrette di cioccolato e un accendino – senza che lui chiedesse mai nulla”. Con queste parole Banksy ha commentato la sua ultima opera, che vuole affrontare l’urgenza dei senzatetto e il tema della solidarietà.

Purtroppo però, l’opera non è rimasta incolume che qualche giorno, prima di venire vandalizzata da ignoti. Questa mattina i visitatori di Birmingham si sono svegliati con una sgradevole sorpresa: qualcuno ha disegnato dei nasi rossi sui musi delle renne. Per ora, sulla pagina dello street artist non è stato rilasciato nessun commento sull’accaduto.

Articolo scritto da:
Francesca Grazioli

Francesca Grazioli

Nata a Milano nel 1985, nel 2011 consegue a pieni voti la laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa presso l'Università degli Studi di Milano. Giornalista pubblicista, dal 2014 è una tra i primi collaboratori di Arte Rivista.
TI POTREBBE INTERESSARE
  • obey
    Arte Rivista – Genova Dal 4 luglio e fino al prossimo 1 novembre Palazzo Ducale di Genova dedica un’antologica a Obey, il celebre street artist statunitense. La mostra,
  • 1022A587-18DE-4D47-A16C-4A176625106F
    Arte Rivista – New York Oggi, domenica 31 Maggio 2020 si è spento l’artista Christo Jadimirov Javacheff. Meglio noto come Christo, passato a miglior vita nella tranquillit
  • covid19
    Arte Rivista – Palermo La pandemia che sta sconvolgendo il ventunesimo secolo non vede il silenzio degli artisti, ma anzi la loro mobilitazione. AiWeiwei, artista cinese di i