14 marzo 2017
CATEGORIA: Fotografia

I migranti invisibili di Liu Bolin

bolin1

Uno sguardo ai migranti che lottano contro la morte e che arrivano sulle nostre coste: è il tema della mostra “Migrants” di Liu Bolin, visitabile fino al 17 marzo ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo. L’artista cinese, maestro dell’invisibile, noto per i suoi autoritratti fotografici in cui si mimetizza con lo spazio circostante, porta in mostra le sue opere fotografiche in cui ha immortalato i corpi dipinti di alcuni migranti.

bolin 2Corpi che si confondono con i pescherecci, con il mare e la sabbia. Un’esposizione che riprende la performance realizzata dallo stesso Bolin a Catania nel settembre del 2015 con la partecipazione di una ventina di profughi provenienti da alcuni centri di accoglienza della Sicilia. Un messaggio di speranza e uno spunto di riflessione sui processi migratori che dall’Africa vedono partire migliaia di persone ogni settimana verso l’Europa.

Articolo scritto da:
Francesca Grazioli

Francesca Grazioli

Nata a Milano nel 1985, nel 2011 consegue a pieni voti la laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa presso l'Università degli Studi di Milano. Giornalista pubblicista, dal 2014 è una tra i primi collaboratori di Arte Rivista.
TI POTREBBE INTERESSARE
CATEGORIA:Fotografia
  • liu bolin roma
    Arte Rivista, Roma Fino all’1 luglio, il Complesso del Vittoriano – Ala Brasini di Roma ospiterà la grande mostra antologica di Liu Bolin, l’artista cinese dell̵
  • world photo 2018
    Arte Rivista, Amsterdam L’immagine di un ragazzo venezuelano in fiamme è la fotografia dell’anno secondo il World Press Photo, il più importante premio fotogiornalist
  • 53_Alfred-Drago-Rens_web1-800x672
    Arte Rivista – Milano Milano rinnova l’appuntamento con la fotografia d’arte nella sede espositiva The Mall, zona Porta Nuova. MIA Photo Fair giunta alla settima edizione