24 luglio 2019

Frida Kahlo “Il caos dentro”, la mostra-evento a Roma

1940-Frida-Kahlo-Autoportrait-au-collier-deacutepines-Self-portrait-with-the-collar-of-spines-Huile-sur-toile-635x495-cm_zpsc9bb75d7

Arte Rivista, Roma

Arriva nella Capitale la mostra-evento “Frida Kahlo, il caos dentro”, dedicata alla grande artista messicana e al marito, Diego Rivera. Un mix tra esposizione multimediale, opere originali e fotografie che saranno visitabili per tutto l’autunno nelle sale di “Spazio Eventi Set”.

Un’occasione unica per entrare nel mondo di Frida e conoscere la storia di una delle pittrici più grandi di tutti i tempi; una donna che non ha avuto paura di esprimere le sue fantasie, le sue ossessioni e tutta la potenza di una libertà sempre agognata. Il percorso espositivo raccoglierà riproduzioni degli autoritratti di Frida, opere originali di Diego e una galleria fotografica della coppia realizzata dal celebre fotografo sudamericano Leo Matiz. In mostra anche oggetti di uso quotidiano, lettere e documenti che racconteranno la loro lunga e travagliata storia d’amore.

 

  • Dove
    SET – Spazio Eventi Tirso
    Via Tirso, 16 – Roma
  • Quando
    Dal 12/10/2019 al 29/03/2020

 

Articolo scritto da:
Francesca Grazioli

Francesca Grazioli

Nata a Milano nel 1985, nel 2011 consegue a pieni voti la laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa presso l'Università degli Studi di Milano. Giornalista pubblicista, dal 2014 è una tra i primi collaboratori di Arte Rivista.
TI POTREBBE INTERESSARE
  • lachapelle
    Arte Rivista, Torino David LaChapelle è il protagonista della nuova mostra alla Reggia di Venaria, in scena fino al prossimo 6 gennaio 2020. Atti divini è il titolo della mostra
  • urlo-munch
    Arte Rivista, Austria L’allarme per il cambiamento climatico in atto sul nostro pianeta si fa sempre più stringente: gli effetti dell’innalzamento delle temperature sono già
  • AVZ_LITUANIA-7671
    Arte Rivista, Venezia La giuria della 58esima Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia ha premiato col Leone d’oro per la miglior Partecipazione Nazi