8 maggio 2020
CATEGORIA: CuriositArte

Festa della mamma: da quando e perchè si celebra?

download

Arte Rivista – Milano

Il 10 maggio si celebrerà la festa della mamma: un’occasione speciale per onorare la straordinaria importanza della figura materna, sia sul piano affettivo che su quello sociale. L’appuntamento ricorre in moltissimi Paesi del globo, ma non per tutti lo stesso giorno: in Italia si tratta infatti di una festa mobile, che cade la seconda domenica di maggio. Ma da quando e perchè esiste questa ricorrenza?

In senso lato, la festa della mamma affonda le sue radici nella notte dei tempi, quando in primavera le popolazioni politeiste rendevano omaggio alle divinità femminili legate alla fertilità. Nel mondo ellenico, si esaltava il valore della maternità durante le celebrazioni per la dea Rea, madre di tutti gli Dei, mentre gli antichi romani dedicavano una settimana intera al culto della divinità Cibele, simbolo della Natura e di tutte le madri.

Fatta eccezione per alcune cerimonie legate alla maternità della Madonna, in epoca medievale non si hanno praticamente notizie di ricorrenze dedicate alle mamme. Per trovare la festa come la conosciamo noi bisogna così attendere la fine dell’Ottocento e la contestuale affermazione dei movimenti che negli Stati Uniti rivendicavano pace e diritti per le donne.

Nel 1870, la poetessa e attivista statunitense Julia Ward Howe, che era una convinta promotrice dell’abolizione della schiavitù, propose l’istituzione del ‘Mother’s Day for Peace’, senza tuttavia riscuotere troppo successo. Qualche anno dopo il testimone venne però raccolto da Anna Jarvis, figlia della pacifista Ann Reeves Jarvis, che nel 1908 riuscì a organizzare in diverse città il primo ‘Mother’s Day’, dedicandolo al ricordo di sua madre.

Con il passare del tempo l’evento acquistò crescente popolarità, tanto che nel 1914 l’allora presidente degli Stati Uniti d’America Woodrow Wilson, con una delibera del Congresso, rese il ‘Mother’s Day’ un appuntamento ufficiale da celebrare la seconda domenica di maggio.

In Italia la festa della mamma prese piede a partire dagli anni Cinquanta, sulla spinta di due iniziative indipendenti. Nel 1956, Raul Zaccari, senatore e sindaco di Bordighera, in Liguria, decise di proclamare la festa mamma in collaborazione con l’associazione dei fiorai, per ragioni di promozione commerciale. L’anno successivo, don Otello Migliosi, sacerdote di Assisi, in Umbria, organizzò una seconda festa della mamma, a carattere strettamente religioso.

Dopo un acceso dibattito parlamentare, la ricorrenza si affermò definitivamente a partire dal 1959: per qualche anno la data cadde l’8 maggio, per poi essere spostata la seconda domenica di maggio al pari di altri Paesi, tra cui appunto Stati Uniti, Germania, Australia, Giappone, Turchia e Sudafrica.

Articolo scritto da:
Francesca Grazioli

Francesca Grazioli

Nata a Milano nel 1985, nel 2011 consegue a pieni voti la laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa presso l'Università degli Studi di Milano. Giornalista pubblicista, dal 2014 è una tra i primi collaboratori di Arte Rivista.
TI POTREBBE INTERESSARE
CATEGORIA:CuriositArte
  • Into-the-Wild
    Arte Rivista – Alaska La voce girava da anni, nonostante le speranze dei “pellegrini”, è successo. Il Magic Bus iconico di Into the wild è stato rimosso dal suo
  • sez_archivio_fotografico_color
    Arte Rivista – Veneto È stata resa nota la cinquina dei libri finalisti per l’edizione 58 del Premio Campiello. Con passi giapponesi di Patrizia Cavalli – Einaudi So
  • Petitprince_asta
    Arte Rivista – Parigi Verrà messo in asta il 4 giugno alla Sala Drouot di Parigi, un acquarello firmato da Antoine Saint-Exupery raffigurante il Piccolo Principe impiccato.