11 maggio 2016
CATEGORIA: Arte Italiana

Dall’oggi al domani – 24 ore nell’arte contemporanea

mambor

Arte Rivista – Roma

Sarà visibile fino al 2 ottobre la mostra “Dall’oggi al domani – 24 ore nell’arte contemporanea” al MACRO, il Museo d’Arte Contemporanea di Roma.
A cura di Antonella Sbrilli e Maria Grazia Tolomeo, la mostra è promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, e realizzata con il contributo di Bulgari e il patrocinio di Sapienza Università di Roma.
L’esposizione vuole offrire alcuni spunti di riflessione sul tema esistenziale del tempo, da sempre caro agli artisti di ogni epoca. Una ricerca che si rivolge alla natura che compie il suo cammino eterno e inesorabile e alle trasformazioni che provoca il tempo sulle cose e sui noi stessi al suo passaggio, ma anche una riflessione sulle convenzioni sociali: dai fusi orari ai calendari, dalle ricorrenze ai diari.
Per lo scopo sono stati raccolti importanti lavori di artisti del calibro di Giacomo Balla, Luigi Ontani, Alighiero Boetti, Mario Ceroli, Eliseo Mattiacci, Roman Opalka, Claudio Adami, Gino De Dominicis, Eugenio Miccini, Gastone Novelli, Maurizio Cattelan, Renato Mambor.

E proprio la fotografia dell’evidenziatore di Mambor su calendario è stata scelta come immagine di prima di copertina per il libro “Dall’oggi al domani – 24 ore nell’arte italiana”, edito per la mostra da Manfredi Edizioni.

Articolo scritto da:
Francesca Grazioli

Francesca Grazioli

Nata a Milano nel 1985, nel 2011 consegue a pieni voti la laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa presso l'Università degli Studi di Milano. Giornalista pubblicista, dal 2014 è una tra i primi collaboratori di Arte Rivista.
TI POTREBBE INTERESSARE
CATEGORIA:Arte Italiana
  • Schermata-2019-01-15-alle-12.40.59-600x600
    Arte Rivista – Agrigento Riapre nella mattina del 30 Maggio il complesso della Valle dei Templi di Agrigento. Ingresso scaglionato dall’applicazione YouLine, che permet
  • nanda vigo
    Arte Rivista – Milano Si è spenta oggi Nanda Vigo, architetto, designer e artista milanese classe 1936. Un personaggio poliedrico e versatile che ha giocato un ruolo central
  • Germano-Celant-Fondazione-Prada-Osservatorio-Foto-Ugo-Dalla-Porta-1
    Arte Rivista – Milano Muore a all’età di 80 anni Germano Celant, nato a Genova nel 1940. Era da circa due mesi ricoverato nella terapia intensiva dell’ospedale San Raf