16 giugno 2017
CATEGORIA: Street Art

Looperfest e ZuArt Day, quando il bello porta bellezza

IMG_7358

Arte Rivista – Milano

Un festival d’arte e un’occasione per riqualificare uno spazio urbano: è il progetto Looperfest e ZuArt Day che, insieme per la seconda edizione, ha combattuto il degrado di alcuni quartieri milanesi attraverso l’arte. E’ quello che è successo nel vicolo del Fontanile, in via Zuretti a Milano, che è stato trasformato in una galleria a cielo aperto grazie ai lavori di dieci street artist di fama internazionale.

IMG_7493L’evento, organizzato dal collettivo ZuArt (Petra Loreggian, nota conduttrice radiofonica, insieme a Pippo Amato e Giuseppe Ronzano) e Loop Colors, ha previsto un’azione pittorica corale di graffiti artist per riqualificare l’area cittadina.

IMG_7364Grazie a loro, oltre 150 metri quadri di facciate grigie a pochi passi dalla stazione Centrale, si sono tinti dei coloratissimi murales di street artist provenienti da tutto il mondo. Dai leoni del milanese Raptuz – fondatore della crew Spaghetti Funk con il rapper J-Ax negli anni ’90 – al pulmino dei gelati dei bulgari Arsek e Erase, dai volti 3D del greco Insane51 al variopinto pannello di Willow che sarà adottato da una scuola della zona.

IMG_7483

IMG_7491

IMG_7381Un’occasione peri rilanciare l’immagine urbana non solo a livello estetico, ma anche dal punto di vista culturale e di partecipazione sociale e per distinguere che cosa è writing e che cosa è vandalismo. Il degrado si può combattere con l’arte: il bello porta bellezza.

Fotografie: Francesca Grazioli

Articolo scritto da:
Francesca Grazioli

Francesca Grazioli

Nata a Milano nel 1985, nel 2011 consegue a pieni voti la laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa presso l'Università degli Studi di Milano. Dal 2014 è una tra i primi collaboratori di Arte Rivista.
TI POTREBBE INTERESSARE
CATEGORIA:Street Art
  • willow
    Arterivista – Brugherio L’ufficio postale di Brugherio, alle porte di Milano, si veste di nuovi colori. Il murale realizzato dall’artista Filippo Bruno, in arte Willow, si in
  • Lo street artist Blu, che già ha cancellato suoi murales a Berlino, raduna una piccola folla a Bologna davanti al suo dipinto più conosciuto, la 'battaglia' che adorna il centro sociale Xm24, mentre una 'squadra' di imbianchini lavora accompagnata dalla musica della Banda Roncati, Bologna, 12 marzo 2016. ANSA/ GIORGIO BENVENUTI
    Arte Rivista – Bologna Sabato 12 Marzo, sul blog del noto street artist Blu: “Magnate magnati” “A Bologna non c’è più Blu e non ci sarà più finchè i magnati magn
  • atomo2-1024x682
    Arte Rivista – Milano 170 cabine A2A, 54 artisti, un mese di lavori. È tutto quello che troverete nel catalogo “Energy Box. La prima grande mostra a cielo aperto”, edito